venerdì 21 novembre 2008


E' che quando vivo concepisco le forme come materia da scolpire, e quando parlo o penso concepisco i discorsi come fossero pagine di un libro, ecco.



5 commenti:

-Alessia- ha detto...

condividiamo questa magica droga..l'ArTe e TuTtO QuEl MoNdO ChE è LiBrI E PoEsIa!
un bacione!!

Lidia ha detto...

Che bello! E' vero!!!

Maraptica ha detto...

Insomma...plasmi la vita. Ti invidio...io sono caratterrialmente troppo concreta per riuscirci. Magari un giorno.... :*

lillo ha detto...

fare della propria vita un'opera d'arte, insomma, o se non altro inquadrarla come tale...

l'illusione dell'arte...

Lidia ha detto...

Colgo l'occasione per citare una frase di D'annunzio..

«Bisogna fare della propria vita come si fa un'opera d'arte. Bisogna che la vita d'un uomo d'intelletto sia opera di lui. La superiorità vera è tutta qui.»


Ci si prova, che dire. :)